Organogena (gemma)

Le gemme organogene, comp. da organ(ico) e -geno, sono quelle gemme costituite da materiali derivati da processi vitali di animali o di piante. Generalmente, le gemme organogene sono caratterizzate da un basso grado di durezza (3-4 della Scala di Mohs) e da un buon grado di elasticità.

Le gemme organogene più utilizzate in gemmologia sono:

Ambra e Copale: derivano da resine fossilizzate di alberi

Ammolite: deriva dal guscio iridescente dell’Ammonite

Avorio e Corno: derivano da zanne di mammut o di elefante, o da denti e corni di altri mammiferi

Corallo e Corallo Bambù: derivano da colonie di polipi marini o da radici vegetali acquatiche

Giaietto: deriva da un particolare tipo di legno fossilizzato

Legno: deriva da legni pregiati o esotici

Madreperla e Cammei: derivano dai gusci di particolari molluschi marini

Opercoli: derivano dalle strutture protettive di alcuni gasteropodi marini

Perla: deriva da molluschi marini o di acqua dolce

Tartaruga: deriva dai carapaci di alcuni tipi di testuggini marine

Testo a cura di Gennaro Giovatore ©
G.G. – IGI Antwerp
Se ti piacciono i Minerali, le Gemme e i Cristalli seguimi sul mio “Gruppo di studio e condivisione sulla Gemmologia e sulla Cristalloterapia”: https://www.facebook.com/groups/467106986739467/