più antico cratere impatto

In Groenlandia un cratere da impatto di 3 miliardi di anni!

A seguito di un programma dettagliato di lavoro sul campo, un team composto da scienziati provenienti da Cardiff, dal Geological Survey of Denmark and Greenland (GEUS) di Copenhagen, dalla Lund University in Svezia e dall’Institute of Planetary Science di Mosca, ha scoperto i resti di un gigantesco cratere da impatto vicino alla regione di Maniitsoq, nella Groenlandia occidentale.

Trovare questi resti non è stata un’impresa facile, soprattutto perché a distanza di tutto questo tempo non vi è nessun indizio di un probabile cratere da impatto a forma di ciotola. Nel corso di questi 3 miliardi di anni, infatti, tutta l’area è stata completamente devastata e smossa da continue attività di erosione.

Il team, guidato dal Dr Iain McDonald della School of Earth and Ocean Sciences, è riuscito a identificare il cratere solo dopo uno scrupoloso studio delle rocce sottostanti, un lavoro durato in tutto quasi tre anni.

Attualmente sono circa 180 i crateri da impatto scoperti sulla Terra e circa il 30% di essi contiene importanti risorse minerali come petrolio e gas. Il più grande e antico cratere conosciuto, prima di questo studio, era il cratere Vredefort, in Sudafrica, oggi pesantemente eroso, avente un diametro di circa 300 km e un’età stimata in 2 miliardi di anni.

Credit: geologypage.com

Testo a cura di Gennaro Giovatore
Gemmologo IGI-Antwerp

Ti è piaciuto questo articolo? Dai anche ai tuoi amici la possibilità di leggerlo, utilizza i link dei Social Netwok che trovi in fondo alla pagina! 

Vuoi rimanere aggiornato su corsi, seminari, attività, nuovi prodotti o ricevere aggiornamenti dal mondo dei minerali, delle gemme e dei cristalli?

Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter!