tashmarine diopside

Tashmarine: the new green star!

Tashmarine è una nuova varietà di Diopside con un bel colore verde brillante e una leggera punta di giallo. Il nome commerciale ‘Tashmarine‘ è stato registrato come marchio dalla Colombia Gem House, una società statunitense che possiede anche i diritti di estrazione per l’unica fonte mineraria nota di questa pietra, situata nella regione di Xinjiang, in Cina. Sull’origine del nome ci sono diverse ipotesi. Alcuni sostengono che Tash fosse il soprannome della figlia dei proprietari della Colombia Gem House, di nome Natasha. Secondo altri la parola ‘tash‘ significa ‘pietra’ in alcune lingue dell’Asia centrale, oltre ad essere l’abbreviazione di Tashkent, la località dove fu scoperta la pietra per la prima volta. Il termine ‘marine‘, invece, parola di origine europea traducibile in ‘mare’ o ‘oceano’, è stato aggiunto per sottolineare il collegamento tra Asia ed Europa.

Recentemente, una varietà giallo-verde di Diopside è stata scoperta anche a Tashkent, la capitale dell’Uzbekistan.

Il Tashmarine non deve essere confuso col Cromo Diopside, la varietà verde smeraldo proveniente dalla Siberia (Russia) e dal Pakistan, commercializzata a volte col nome Vertelite. Nel caso del Tashmarine, infatti, l’elemento cromoforo è il ferro e non il cromo. Sebbene sotto i 2 carati il Cromo Diopside può raggiungere bellissime tonalità di verde brillante, con carature maggiori il colore diventa molto più scuro, quasi nerastro. Il Tashmarine, invece, mantiene la sua bella tinta brillante anche nelle carature maggiori, sino ai 40 carati. Alcuni bellissimi esemplari di Tashmarine faccettato, sono attualmente in mostra presso lo Smithsonian Institution di Washington (USA).

Dati tecnici

Gruppo: Pirosseni
Composizione: CaMgSi2O6 – Silicato di calcio e magnesio
Sistema: Monoclino
Durezza 5.5 – 6

Oltre al Tashmarine e al Cromo Diopside, un’altra altre varietà d’interesse gemmologico è il Diopside Stella, con asterismo a quattro raggi, da verde scuro a nerastro. Dal momento che il maggior produttore è l’India, questa pietra è anche nota come ‘Black Star of India‘.

Una varietà molto rara di Diopside, di colore viola per la presenza di manganese, prende il nome di Violano, e si trova solo in Piemonte, Italia.

Testo a cura di Gennaro Giovatore
Gemmologo IGI-Antwerp

Ti è piaciuto questo articolo? Dai anche ai tuoi amici la possibilità di leggerlo, utilizza i link dei Social Netwok che trovi in fondo alla pagina! 

Vuoi rimanere aggiornato su corsi, seminari, attività, nuovi prodotti o ricevere aggiornamenti dal mondo dei minerali, delle gemme e dei cristalli?

Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter!